lunedì 10 giugno 2013

giovedì 25 aprile 2013

RIENTRO A CASA

Il treno era lì che attendeva, io mi ero messo ad aspettare su una delle panchine di fronte alle biglietterie automatiche, facendo sudoku di livello difficile, sperando di poter aumentare la mia autostima risolvendone uno. Invece quello che ottenevo era che mi incazzavo soltando di più.

lunedì 8 aprile 2013

BELLA 'STA DOMENICA


Torno a casa da lavoro, che c'ho sonno, ho mangiato Tuc per pranzo e c'ho ancora i buoni-pasto dentro la giacchetta che se stanno a ammuffì. M'è rimasta la platessa avanzata nel microonde, ma c'ho le convulsioni allo stomaco e non riesco a mandare giù niente. Mi viene da vomitare, ma pensi che lo stipendio arriva solo dopodomani e a casa non m'è rimasto più un cazzo perché credevo di poter fare il survivalista della minchia dentro le mura di casa.

sabato 6 aprile 2013

MARCHETTA (Ovvero Liebster Blog Award)

Mi ricordo i tempi in cui su Myspace e non solo giravano quei test di n-domande (dove n > 40), dove tutti si mettevano a nudo su tutto, facendo la felicità delle aziende per le loro analisi di mercato. Li facevo pure io, rendevano divertenti la tua schizofrenia.

mercoledì 20 marzo 2013

SENZA (TROPPE) PAROLE

Stamattina mi sono svegliato con il palato molle tappezzato di afte. I linfonodi si sono gonfiati e sembra di avere un pitone attorno al collo che lentamente ti strangola. Che ci volete fare, sono animali affettuosi.
Qualcuno mi tira fuori la solita storia della mancanza di vitamine, come se fossi un marinaio malato di scorbuto. Oddio, effettivamente mi rende irritabile, visto che mi va a fuoco la gola anche solo per parlare. La prendo con filosofia: è un incentivo a dire molte meno cazzate.

lunedì 4 marzo 2013

GUEST-APPEARANCE A BUON MERCATO

Faccio cose, vedo gente. Sfascio cose, sego gente. Il mondo è brutto perché c'è Mario. Il suo bar ha scelto la morte il giorno che ha messo i videopoker al posto di Dead Or Alive 4 e del biliardo. “Tutte quelle zinne di fuori offendono la sensibilità dei bambini!”. Certo, c'hanno bisogno di te per vedere un paio di zinne di fuori. Al massimo potevi farti una sega nel cesso dopo che hai perso apposta contro Tina Armstrong solo per vederla mentre ti sbatacchiava a terra con sue numerose prese consecutive da wrestler.

martedì 19 febbraio 2013

DIARREA COSMICA

Fumo Pueblo corretto fino ad aumentare del 47% le possibilità di tumore e di danni cerebrali permanenti all'area della memoria. È l'unico modo che ho per mettermi in contatto con i feed RSS degli Orixà. Se vado in information overload, almeno poi me scordo tutto e mi posso fare un'altra canna di Pueblo. Lo so, costa poco, ti stimola merda estremamente puzzolente e ti fa credere chissà quali effetti abbia, ma non è che posso foraggiare sempre le tasche di tutti i pusher del circondario.

sabato 2 febbraio 2013

SOTTERRANEI

Ho bisogno di un incipit che sappia di leopardiano, che quando sono uscito da lavoro ho visto la poetica immagine di una luna piena offuscata dall'umidità perenne che aleggia su Pietralata.

sabato 26 gennaio 2013

POST TRANSIZIONALE, SCRITTO IN CINQUE MINUTI, PER NON LASCIARE IL BLOG VUOTO

Volevo scrivere una cosa su Fabrizio Corona, ma ho pensato che sarebbe stata come la solita cagata per sentirmi più intelligente e lavarmi la coscienza bersagliando un coglione che se le tira tutte appresso. Così potevo continuare a fare le mie, di cagate, col sorriso sulle labbra.