giovedì 27 settembre 2012

LE FALENE


Mi rigiro nel letto. Le falene mi volteggiano rapide attorno. Le sento annusarmi, le sento che mi scrutano. Mi odiano forse, perché ho accidentalmente ucciso una loro compagna, vatti a ricordare quando. Sono avvoltoi, ma non so di cosa vogliano cibarsi. Non della mia carne, credo, visto che è biologicamente impossibile. Forse si cibano del mio sonno perduto. E io non le voglio ammazzare, perché non mi va di alzarmi dal letto, che so già di fottermi tutto il sonno non appena lo farò.

giovedì 20 settembre 2012

LASCIATEMI MORIRE


A casa c'è il vuoto. C'è il silenzio. Solo il lieve ronzio di nasi che russano. Quello della mia gatta, sdraiata all'angolo del letto, che m'ha fatto dormire scomodo stanotte. Non riuscivo a girarmi, che tratteneva le coperte bloccate sotto il suo peso.

giovedì 13 settembre 2012

I MOSTRI D'AUTUNNO DELLA FONTANA


Pennella, graffia la tela, pennella di nuovo, mischia i colori, incazzatici, butta tutto e manda a fanculo te, la tua testa vuota e 'sta merda di lavoro.
Siccome non mi veniva in mente un cazzo, sono andato in giro a Piazza del Popolo per fare come fanno tutti quelli che cercano ispirazione. Cioè girare senza meta e senza un'idea precisa, sperando che ti arrivi prima o poi un'idea. E finisci sempre con il passare la passeggiata a guardare culi, a fare sbarrette sullo sketchbook ogni volta che incontri un emo o un metallaro non ancora maggiorenne.