venerdì 24 giugno 2011

CONFESSIONI #1


- Padre, mi perdoni perché ho peccato... -
Era da anni che sognavo di farlo. Rubare la tonaca talare del parroco del paese ed infilarmi nel confessionale, per farmi quattro risate alle spalle dei torbidi segreti che i sonnolenti abitanti della città non osavano tenersi dentro, per vergogna o semplicemente per sentirsi a posto con la coscienza.

mercoledì 15 giugno 2011

IL NOME

Per il mondo intero, io sono morto. Un morto che cammina.
E un morto non può chiedere aiuto ai vivi. Non c'è parola che tenga, non c'è supplica, implorazioni o fiumi di lacrime disperate che possano essere ascoltate, che possano ridargli la voce tra chi cammina su questa terra con ancora un nome inciso sulla sua cazzo di pelle, e non sulla sua lapide.

domenica 12 giugno 2011

UN BELLISSIMO TRAMONTO PER VOI

Niente racconto, stavolta. Solo l'immagine di un tramonto, per rilassare i sensi, per far viaggiare il vostro io sognante e crepuscolare, per riflettere sul sole interiore di ognuno di noi, che ogni tanto necessita di una pennica per tornare a splendere.

Ecco a voi.


venerdì 10 giugno 2011

ZERBINI


I fatti raccontati qui sono basati su alcuni spunti veri, ma per il resto è fittizio. Come sempre, del resto.

- Allora buona giornata! -
- Grazie, anche a te. - mi salutò con due baci sulle guance e sfiorandomi il braccio con la mano, fino al gomito.