martedì 29 marzo 2011

I PICCIONI

Oggi inauguro una piccola serie di racconti disgustosi, orrendi e scritti a cazzo. D'ora in poi, probabilmente, metterò solo schifezze simili sul mio blog.
Buona lettura.

Sdraiato sul soleggiato pratino della Sapienza, a quattro di bastoni, un ciccione stava fumando un tremendo spinello riempito con Drum vecchio di settimane e fumo di quarta scelta, racimolato da qualche ridicolo pusher del Laurentino. Roba che nemmeno l'ultimo tossico strafatto rimasto sulla terra dopo un cataclisma atomico si fumerebbe. Ma lui sì. Forse perché non era uno di qui tipi che fanno tanto i difficili.